Procedura Penale


Massima n. 1/26-27/P

Archiviazione - opposizione all'archiviazione - necessità di indicare nuove indagini da parte della p.o. - esclusione - motivi.

Ordinanza 9 maggio 2006 - Ufficio GIP Tribunale di Novara

Nelle situazioni nelle quali le indagini siano esaurientemente espletate, ovvero le modalità del reato non rendano necessaria alcuna indagine, la p.o. può egualmente presentare atto di opposizione indicando i motivi che dimostrino la non infondatezza della notizia di reato, in modo tale da provocare un contraddittorio tra le parti ai sensi dell'art. 409 comma 2° cpp (peraltro espressamente richiamato dall'art. 410 comma 3° cpp).

Massima n. 2/26-27/P

Richiesta di incidente probatorio da parte del difensore dell'indagato - mutamento di difensore dell'indagato tra la richiesta e la notifica al P.M. della stessa - inammissibilità della richiesta - insussistenza - motivi.

Ordinanza 6.3.2006 - Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Verbania.

Non è inammissibile la richiesta di incidente probatorio avanzata dal difensore dell'indagato e quindi notificata al P.M. da altro difensore succedutosi al precedente, in quanto la parte richiedente è sempre la stessa, ossia l'indagato per conto del quale hanno agito i suoi legali di fiducia succedutisi nel tempo.

Diritto Penale


Massima n. 3/26-27/P

Delitto ex art. 14 comma V ter D.Lgs. 286/98 - arresto in flagranza - condotta penalmente sanzionata - condotta di allontanarsi dal territorio nazionale - difetto di flagranza nel delitto de quo.

Ordinanza 16.11.2005 - Tribunale di Verbania in composizione Monocratica

Qualora l'extracomunitario, al momento dell'arresto in flagranza per il delitto ex art. 14 comma V ter D.Lgs. 286/98, abbia posto in essere la condotta di lasciare lo Stato Italiano (nel caso in specie era stato arrestato in stazione di frontiera su treno proveniente dall'Italia con destinazione estero) questa è esattamente contraria alla condotta penalmente sanzionata (trattenimento).

Massima n. 4/26-27/P

Delitto ex art. 14 comma 5 ter D.Lgs. 286/98 - giustificato motivo - casistica.

Ordinanza 5.9.2005 - Tribunale di Verbania in composizione Monocratica

Ricorre la scriminante del "giustificato motivo" nel caso in cui l'extracomunitario, al momento di allontanarsi dal territorio italiano, sia costretto a farvi ritorno in quanto respinto dalle autorità di confine dello stato nel quale voleva recarsi, venendo altresì meno la volontarietà del trattenimento nel territorio nazionale.