N. 21,22,23 [18,19,20] Anno VI - Giugno, Settembre, Dicembre 2005

Massima n. 9/21,22,23/P

Cittadino extracomunitario - Espulsione ed intimazione a lasciare lo Stato - Mancata ottemperanza per forza maggiore - Reato - Non sussiste [art.14 co.5ter D. Lgs. 286/98 smi]

Tribunale Ordinario di Verbania Giudice Unico Penale - Ordinanza 5 settembre 2005 - Giudice Cantarini.


Ricorre la scriminante del giustificato motivo richiamata dall'art.14 co.5ter D. Lgs. n.286/98 smi, che fa venire meno il dolo del contestato reato, tutte le volte in cui il cittadino extracomunitario colpito da provvedimento d'espulsione ed intimazione a lasciare lo Stato non abbia volontariamente disatteso il provvedimento amministrativo in parola per forza maggiore e/o "factum principis" (fattispecie nella quale, sospeso il Trattato di Schengen dalla Repubblica Francese, cittadino extracomunitario stato respinto nei cinque giorni in Italia dalla polizia di frontiera francese).