N. 21,22,23 [18,19,20] Anno VI - Giugno, Settembre, Dicembre 2005

Massima n. 3/21,22,23/C

Proprietà & possesso - Passo - Mera tolleranza del proprietario del fondo servente - Presupposti per la tutela possessoria - Sussistenza [artt.1140 - 1144 & 1168 CC]

Tribunale di Verbania in composizione monocratica - Ordinanza 6 luglio 2005  - Giudice Mazzotti

L'ammissione del resistente che l'esercizio del passaggio sulla porzione di sedime di sua proprietà da parte del ricorrente avviene per sua mera tolleranza e non già per spirito di familiarità e buon vicinato costituisce presupposto in capo al ridetto ricorrente per invocare la tutela possessoria in presenza di condotte di ostacolo e/o di disturbo poste in essere da parte del resistente medesimo.

Massima n. 4/21,22,23/C

Domanda di reintegra o manutenzione nel possesso- detentori qualificati- oggetto-visibilità della vetrina e attività economica- reiezione.

Tribunale di Verbania, sez. Domodossola, G.U. dr. Alberto Crivelli, sentenza 13.8.2004.

Secondo quanto dedotto dai ricorrenti oggetto dello spoglio o della molestia sarebbero la visibilità delle vetrine e quindi le loro attività economiche, essendo queste pregiudicate dalla presenza della gru, che nasconderebbe alla vista dei passanti i negozi e renderebbe caotico il parcheggio degli autoveicoli.
Visibilità ed attività economica non possono però essere considerati beni suscettibili di possesso, nè di detenzione, e come tali non possono costituire oggetto della tutela possessoria invocata.
Infine nessuna tutela di carattere possessorio ex art. 1170 c.c. può essere accordata ai ricorrenti avendo gli stessi promosso il presente ricorso non come possessori, bensì come semplici detentori qualificati.